Maison - Viso e Sorriso
Visita il mio B&B
Maison Viso e Sorriso
 
Per info e appuntamenti
+39 045 8001961
 
Per info e appuntamenti
info@visoesorriso.it

Lassita' cutanea e Cellulite: una battaglia da affrontare a 360°

 

Adiposità localizzata e cellulite, la cosidetta pelle “a buccia d'arancia”, rappresentano condizioni antiestetiche che riguardano milioni di donne. Si aggiungono poi vene varicose, capillari visibili sulle gambe e, infine, peli superflui.
Il Centro di Medicina Estetica e Odontoiatria Integrata Viso e Sorriso di Verona offre una serie di trattamenti specifici per ogni inestetismo.
 

Grazie all’impiego di presidi farmacologici ad hoc per sciogliere il grasso sui fianchi e a livello delle coulotte de cheval ed alle tecniche di massaggio linfodrenante che favoriscono il microcircolo e migliorano l'elasticità dei tessuti, oggi si possono ottenere risultati straordinari anche senza ricorrere alla chirurgia.

Carbossiterapia: Una tecnica efficace non solo per la cellulite, ma anche per la cura dell'alopecia e per l'antiaging delle parti intime

Carbossiterapia: somministrazione sottocutanea di anidride carbonica

 

Con il passare del tempo, a dispetto di uno stile di vita adeguato, il collageno si impoverisce e il metabolismo del grasso rallenta.

 

La Carbossiterapia migliora la circolazione sanguigna e, aumentando la velocità del flusso e l'apertura dei capillari, favorisce l'ossigenazione dei tessuti.

Tutto questo migliora l'adiposita' localizzata, la cellulite e anche il tono muscolare.

Di recente, l'impiego a livello del cuoi cappelluto, migliorando l'irrorazione del bulbo pilifero, sembrerebbe favorire la neutralizzazione degli ormoni androgeni (nelle donne aumentano in menopausa) ritenuti i principali responsabili della caduta dei capelli.

A livello della mucosa vaginale, la carbossiterapia ha fatto rilevare un netto miglioramento della secchezza vaginale ed anche della sensibilita' della mucosa intima.

Il trattamento, ambulatoriale, viene effettuato con piccoli aghi  inseriti a livello sottocutaneo. Il trattamento e' perfettamente sopportabile ed il numero delle sedute, settimanali, della durata di circa 20 minuti, sono variabili in base alla patologia da trattareda  6 a 10.

L'anidride carbonica è Atossica, priva di effetti collaterali e deve essere veicolata da macchinari riconosciuti dal Ministero della Salute mediante aghi sterili e monouso da Medici competenti.


Bioristrutturazione corporea

Bodyshape, bioristrutturanti e fili riassorbibili per contrastare l'invecchiamento cutaneo

 

Tra le tante tecniche all'avanguardia che il Centro di Medicina Estetica e Odontoiatria Integrata Viso e Sorriso propone, il Bodyshape è una metodologia alternativa basata sul concetto dibiostimolazione, con  sostanze biolocicamente compatibili e inerti. Questo permette di mantenere e/o migliorare la condizione fisiologica della cute, sia per ciò che riguarda l’elasticità sia il grado di idratazione della pelle.


A questi risultati già positivi e desiderabili, si somma l'aumento della tonicità cutanea riscontrata e l'azione di contrasto nei confronti dei radicali liberi; questa in particolare favorisce il recupero e la riorganizzazione dei tessuti di sostegno.

Il trattamento è particolarmente richiesto a livello di viso, décolleté e nelle zone interne di braccia e cosce, ma può essere effettuato su tutto il corpo, qualora se ne riscontri la necessità.

Le sostanze impiegate vengono somministrate attraverso microiniezioni sulle aree da trattare; in genere una sedutaalla settimana per 3-4 sessioni, con un mantenimento a distanza di 2-3 mesio, qualora si impiegano fili riassorbibili, si effettua una sola seduta con un touch-up a distanza di 3-4 mesi.


Al termine del trattamento può residuare un leggero rossore e piccoli lividi che in genere si risolvono in pochi giorni

La terapia di mantenimento viene comunque stabilita “ad personam” in base alla condizione clinica ed alle aspettative del paziente.


Cellulite: ora parliamo di mesoterapia

Mesoterapia: Un insieme di farmaci che oltre all'azione vasoprotettrice, stimolano la lipolisi e il  drenaggio.

 

La cellulite rappresenta una condizione morfologica molto comune; colpisce infatti circa 20 milioni di donne e si manifesta con diversi quadri clinici che sono responsabili sia dell’accumulo di grasso che dell' aspetto “a buccia d'arancia”.

La mesoterapia lipolitica rappresenta un trattamento efficace e mirato; le microiniezioni intradermiche vengono effettuate settimanalmente, con farmaci tradizionali e/o omeopatici in corrispondenza dell’area colpita, in modo da rallentarne la diffusione e renderla meno invasiva prolungandone, contemporaneamente, l'effetto.

Presso il Centro di Medicina Estetica e Odontoiatria Integrata Viso e Sorriso, oltre ai classici aghi da mesoporazione viene utilizzato un micro-iniettore che, grazie alle sue caratteristiche tecniche, consente all'operatore di stabilire la profondità di rilascio del farmaco nei tessuti, nonchè di “guidare” l'iniezione, regolandone la frequenza.

 

Questa caratteristica espande enormemente il potenziale del micro-iniettore che, grazie alla sua azione ripetuta, induce uno stimolo bio-meccanico alla produzione di fibre elastiche e di collagene naturale. Si raccomanda, nei tre-quatro giorni successivi, di non sottoporsi ad esercizi fisici prolungati e di non massaggiare energicamente le aree trattate.

Indicata l'associazione con altre tecnologie quali radiofrequenza e/o ultrasuoni, in tempi e ritmi consigliati e valutati caso per caso, che possono magnificarne i risultati.


FAQ
Mesoterapia

La mesoterapia è risolutiva?
La mesoterapia migliora la cellulite e la superficie a buccia d'arancia ma i risultati devono essere mantenuti nel tempo grazie a programmi personalizzati di richiamo e, soprattutto, deve essere accompagnata da uno stile di vita e da norme alimentari adeguate.

Quante sedute sono necessarie?
In genere si inizia con una terapia di attacco che contempla 10-12 sessioni con cadenza settimanale. Ad esse possono essere associate, nella stessa seduta o a distanza di 2-3 giorni, altri trattamenti specifici. In relazione alle condizioni della paziente ed alla risposta dell'organismo, si stabilisce poi una terapia di mantenimento.

Dopo le sedute è possibile tornare alle normali attività?
Dopo una seduta di mesoterapia , la paziente non deve sottoporsi ad esercizi fisici intensi; è preferibile evitare bagni turchi, saune e massaggi vigorosi che ridurrebbero la permanenza del farmaco nelle sedi trattate.

Le sedute sono dolorose?
Le microiniezioni sono accompagnate da una leggera sensazione dolorosa, a volte più accentuata in alcune aree, e da una sensazione di bruciore immediato legato al tipo di farmaco impiegato che, tuttavia, scompare rapidamente.

Ci sono effetti collaterali ?
Gli effetti collaterali sono simili a quelli di qualsiasi trattamento iniettivo: piccoli ematomi ed un arrossamento dell'area trattata;le piccole ecchimosi scompaiono in pochi giorni.

Raramente, dopo alcune sessioni di trattamento, possono manifestarsi lievi reazioni allergiche, in forma di eruzioni cutanee. In tal caso vengono impiegati farmaci diversi.

Endosphere: la microvibrazione compressiva per il drenaggio linfatico

Un arma in più' per combattere la buccia d'arancio

La metodica di Micro-vibrazione compressiva risulta molto efficace per combattere la cosidetta " buccia d'arancia".

La procedura, atraumatica ed indolore, oltre a stimolare il microcircolo mediante oscillazioni meccaniche, è in grado si stimolare, a livello degli strati più profondi del derma, particolari recettori in grado di riattivare i processi metabolici che favoriscono la disgregazione degli adipociti e dei setti fibrosi.

Il massaggio viene attuato rispettando la direzione di flusso della linfa verso le stazioni linfonodali con una pressione, nelle diverse manovre, adeguata al tessuto del paziente.

Questa procedura trova indicazione in svariate situazioni; prima di un intervento chirurgico per eliminare i liquidi in eccesso e riattivare il micro-circolo, nel post-operatorio per favorire il drenaggio linfatico, nelle patologie degli arti inferiori caratterizzate da edema, nei pazienti con sindromi algiche e soprattutto nella cellulite edematosa e dolente, per favorire la microcircolazione e migliorare il trofismo tissutale.

Il numero delle sedute, della durata di circa 45 minuti, sono variabili in relazione alla condizione del paziente.

In genere, sono necessarie dalle 8 alle 12 sedute per ottenere il rimodellamento sia della silhouette, grazie alla ridistribuzione del grasso sottocutaneo, sia il miglioramento dell'aspetto a buccia d’arancia della pelle.


 


FAQ
Cellulite e body recontouring

Cos'è la cellulite?
La cellulite (panniculopatia edemato fibro slcerotica degenerativa) è un disturbo che interessa l' ipoderma, un tessuto che si trova al di sotto del derma, di natura prevalentemente adiposa.
E' causata dalla degenerazione della microcircolazione del tessuto adiposo con conseguente alterazione delle sue più importanti funzioni metaboliche.
Alla sua origine troviamo un insieme di cause costituzionali ormonali e vascolari, spesso aggravate da una vita sedentaria, stress e alimentazione scorretta e da tutte quelle patologie caratterizzate da marcata ritenzione idrica.
Nonostante sia un'affezione presente soprattutto nelle donne in sovrappeso, può manifestarsi fanche in soggetti longilinei, soprattutto su cosce e fianchi. La cellulite, nella fase sclerotica, è insensibile alle diete dimagranti più drastiche e scarsamente sensibile anche ad attività fisiche adeguate.

Come si può combattere?
Per combatterla, in associazione alla mesoterapia, utilizziamo il trattamento ENDOSPHERES© TERAPY, che permette di riattivare la circolazione sanguigna distrettuale per il miglioramento del trofismo cutaneo e dell'ossigenazione cellulare.

Questo trattamento ci permette di:

  • Ridurre drasticamente le culotte de cheval
  • Ridurre drasticamente la pelle a buccia d'arancia
  • Eliminare i liquidi in eccesso donando leggerezza alle gambe
  • Rimodellare la silhouette

Dove può essere effettuato il trattamento?
Tutte le aree interessate da cellulite possono essere trattate: cosce, ginocchia (trattamento dorsale), fianchi e braccia (trattamento cervicale), glutei (tonificazione muscolare) e pancia (decontratturante).
 

Intralipoterapia e Adipocitolisi cavitazionale: addio ai cuscinetti sui fianchi e sulle cosce

L'alternativa non chirurgica al trattamento dell'adiposità localizzata

 

L'intralipoterapia, associata o meno all'adipocitolisi cavitazionale, e' la soluzione Medica al classico intervento di liposuzione.

 

Con questa tecnica, il tessuto adiposo, viene infiltrato con particolari presidi farmacologici, quali la fosfatidilcolina/sodio desossicolato, capaci di disgregare la membrana delle cellule adipose.

L'innovazione di tale procedura è oggi rappresentata dall'introduzione di un nuovo dispositivo medico (Aqualix) autorizzato dall'Istituto Superiore di Sanità e utilizzato nel Centro di Medicina Estetica e Odontoiatria Integrata Viso e Sorriso, nel rispetto di un protocollo preciso che stabilisce posologia e cadenza delle sedute, oltre che una specifica modalità di infiltrazione nel tessuto sottocutaneo con apposita strumentazione.

Dopo l'infiltrazione, e' possibile osservare un locale arrossamento e la comparsa di qualche piccolo ematoma, rilevare un modesto gonfiore abbinato ad una lieve dolenzia che puo' persistere per uno-due giorni.

 

In genere sono necessarie da 3 a 6 sedute per visualizzare il miglioramento estetico che puo' essere potenziato dall'abbinamento con un trattamento di cavitazione.


FAQ
Rimodellamento silhouette

Che cosa e' l'Aqualix?
Dalla fine del 2009, dopo una sperimentazione clinica di 2 anni, si e' reso disponibile il primo ed unico presidio medico che puo' essere utilizzato con metodologia infiltrativa, per il trattamento delle adiposita' localizzate. Si tratta di una sostanza gelatinosa che non solo e' in grado di determinare una riduzione volumetrica delle aree affette dalla sopra-citata patologia, ma anche di modulare ed amplificare l'effetto di cavitazione prodotto dall'applicazione di ultrasuoni a media frequenza sulle stesse. Tale sostanza, oltre ad essere meglio tollerata, risulterebbe anche maggiormente efficace e, pertanto, sembrerebbe richiedere un numero di sedute inferiore (2-5 a seconda dell'area da trattare).

Come si effettua il trattamento?
Il trattamento, effettuato da Medici abilitati, non necessita di anestesia, deve essere effettuato ogni 15-20 giorni e può essere coadiuvato, a distanza di 1 settimana, da massaggi linfodrenanti. Le aree più comunemente trattate sono rappresentate dalle cosidette coulotte de cheval, le piccole aree di grasso localizzate nella parte interna delle cosce e del ginocchio, sull'addome, suim fianchi e a livello del sottomento.

Cosa si avverte dopo la seduta?
Il paziente, subito dopo la seduta, puoò ritornare alle attività quotidiane normali; l'edema e la dolenzia post-trattamento sono la norma mentre, occasionalmente, puo' manifestarsi la comparsa di ematomi più o meno estesi ma comunque, completamente riassorbibili in 8-10 giorni.

Quanti trattamenti sono necessari?
Stabilire un numero preciso di sedute non è possibile poichè ogni soggetto risponde in maniera differente. Possiamo dire che le aree che rispondono meglio sono rappresentate dall'addome e dai fianchi: 3-4 sedute. Più difficile è il trattamento delle coulotte de cheval per le quali solitamente si utilizzano 6-8 sedute e del cosidetto “gibbo”. Risultati soddisfacenti si apprezzano già dopo 2 sessioni a livello dell'interno ginocchia.

Cosa si intende per Cavitazione ad ultrasuoni ?
La Cavitazione ad ultrasuoni utilizza onde a media frequenza capaci di provocare, all'interno del pannicolo adiposo, microbolle di gas. Queste, implodendo, generano onde d'urto in grado di provocare la disgregazione graduale e selettiva delle cellule adipose (effetto lipoclasico) e, conseguentemente, la riduzione volumetrica del tessuto adiposo.

Quando e' indicata?
Il trattamento e' indicato per ottenere il miglioramento dell'aspetto a buccia d'arancia , una migliore ossigenazione e rivascolarizzazione del sottocute, la riattivazione della circolazione periferica distrettuale e del drenaggio dei liquidi di ristagno.

Non ultimo, il miglioramento del tono e dell'elasticita' del tessuto cutaneo.

E' doloroso ? Può essere effettuato in tutti i pazienti?
Il trattamento, del tutto indolore e della durata di circa 30 minuti, è controindicato nei seguenti casi:

  • Pazienti con Pace-maker cardiaci e/o affetti da patologie cardiologiche
  • Donne in gravidanza
  • Soggetti con trapianti d'organo o affette da flebiti e tromboflebiti
  • Pazienti affetti da disordini della sensibilità e da epilessia
     
Epilazione progressiva permanente

Poche sedute indolori e con la Luce pulsata Palomar 500 RF i peli sono un ricordo lontano

 

L’approccio più moderno all’epilazione coinvolge le modalità di trattamento con la luce pulsata o con una sorgente laser di lunghezza d'onda adeguata che consentono di eradicare, in modo progressivo ma definitivo, circa il 90% dei peli presenti.

Nel nostro Centro di Medicina Estetica e Odontoiatria Integrata Viso e Sorriso a Verona, utilizziamo la luce pulsata StarLux che utilizza una luce a banda larga, policromatica, ad alta potenza che, quando assorbita da un “bersaglio” specifico, in questo caso il pigmento del pelo (melanina), si trasforma in calore.

L’energia del calore, trasmessa attraverso il pelo al follicolo, causa un aumento della temperatura che porta alla distruzione delle cellule germinative dell’apparato pilifero che si trovano nella fase “anagen” e che rappresentano circa il 30% dell’intero numero: circa 200.000 cellule staminali per cm quadrato, senza creare alcun danno alla pelle.

 

E' per questo motivo che per ottenere l'eradicazione dei peli sono necessarie più sedute: generalmente 4-8 sedute annuali in relazione all'area da trattare.


FAQ
Epilazione progressiva permanente

Dove può essere effettuato il trattamento?
La rimozione dei peli può essere effettuata a livello di qualsiasi area corporea sia negli uomini che nelle donne, senza alcun limite d'età. Normalmente sono necessarie da 4 a 8 sedute (4-6 per inguine e ascelle) ogni 2-3 mesi, per garantire l'eradicazione del 90% dei peli presenti. Va' sottolineato che solo i peli in fase anagen vengono eradicati mentre i follicoli in fase catagen sono quiescenti e resistono al trattamento al contrario di quelli in fase telogen che pur essendo quiescenti, cadono. Diverse localizzazioni hanno una diversa durata della fase di crescita ed una maggior o minor riserva di cellule staminali. La durata di ogni seduta varia dai 10 ai 40 minuti in relazione all’estensione dell’area da trattare.

Come avviene il trattamento?
Il trattamento ha la durata di qualche minuto e consente il ritorno immediato alle normali attivita' quotidiane. Puo' essere eseguito senza bisogno di procedure anestesiologiche. I peli devono essere rasati e sull’area scelta viene applicato un gel freddo al fine di migliorare la penetrazione del fascio luminoso e ridurre la temperatura della pelle durante la procedura. Il paziente avverte una leggera sensazione di calore/pizzicore in genere ben tollerabile.

Cosa avviene al termine della seduta?
Al termine della seduta, non sono necessarie precauzioni particolari se non creme lenitive, al bisogno. Effetti collaterali marginali quali gonfiore (edema) o rossore (eritema) intorno ai follicoli (zona perifollicolare) sono considerati una normale reazione, indicativa dell’efficacia del trattamento effettuato e si risolvono in ogni modo, spontaneamente nell’arco di un paio d’ore. Raramente si ha la comparsa di piccole bolle a cui residuano delle piccole croste che non devono essere rimosse. E' consigliato, nei giorni successivi, l’impiego d'acqua tiepida, non calda, e una depilazione meccanica (rasoio) per facilitare la caduta dei peli trattati.

Il paziente, dopo 2-3 sedute può notare un aumento dei peli per la sommazione delle fasi Anagen.

Chi e' il candidato ideale per questo trattamento?
I pazienti di pelle chiara e con peli scuri e grossi sono i miglior candidati per questo tipo di trattamento, al contrario dei soggetti con peli chiari e fini e/o con carnagione scura. Indipendentemente dal colore della pelle e' comunque controindicato effettuare il trattamento nei mesi estivi (Giugno-Settembre) e nei paziente che nei due mesi precedenti si sono esposti al sole o a lampade artificiali. Se dopo la procedura il paziente vuole comunque esporsi al sole, e' imperativo utilizzare una crema con fattore di protezione 50, per evitare le complicanze eventuali, piu' sotto descritte.

Complicanze

Le complicanze che possono verificarsi sono, di solito, transitorie e sono costituite da:

  • Ipocromie: per lo più in soggetti di pelle scura; scompaiono con l’esposizione al sole ma non con lampade UVA
  • Ipercromie che possono residuare anche per alcuni mesi.
Smagliature

Ora si possono minimizzare con il Laser frazionato 1540

 

Una tecnica rivoluzionaria che tratta le smagliature dall’interno e aiuta la pelle a recuperare la sua compattezza originaria.

 

Sappiamo che le smagliature colpiscono maggiormente il sesso femminile e le zone più colpite sono rappresentate da addome, fianchi, glutei e seno. Spesso si evidenziano durante e dopo una gravidanza o in conseguenza di rapide variazioni di peso; anche abitudini sedentarie e la predisposizione genetica e familiare giocano un ruolo importante.

Il laser frazionato 1540 emette un fascio luminoso che, grazie ad un sofisticato sistema di lenti, crea micro-fasci che colpiscono la cute in modo preciso e mirato, frazionando il tessuto in modo invisibile ad occhio nudo.

In questo modo il derma si contrae e si ritira spontaneamente per cercare di colmare le zone di tessuto denaturato e, contemporaneamente, viene stimolato a produrre nuove fibre e nuovo collagene inducendo un restringimento della smagliatura stessa che appare di colorito uniforme rispetto alla cute circiostante.

Questa tecnologia, oltre che per la cura delle "striae distesae", viene applicata con successo anche per il trattamento della pelle rovinata dall'acne, con cicatrici e/o altri inestetismi quali il melasma.

Il laser frazionato 1540 è il solo ad aver ottenuto la certificazione FDA per il trattamento delle smagliature.


Sclerotherapy

Sleroterapia funzionale o estetica? Entrambe

Per chiudere le piccole vene varicose e i capillari visibili a livello degli arti inferiori, una volta esclusa la presenza di un'insufficienza venosa superficiale e/o profonda, è possibile ricorrere alla scleroterapia.

La procedura è ambulatoriale e consiste nell'iniezione intravasale, mediante aghi sottilissimi, di sostanze farmacologiche in grado di indurre una reazione infiammatoria immediata della parete del vaso, cui consegue l'obliterazione e la successiva chiusura dello stesso.

Il numero delle sedute varia in relazione al quadro clinico presente ed all'area trattata; durano in genere 15-20 minuti e vengono ripetute a distanza di 15-20 giorni. Nelle 24 ore successive, è opportuno effettuare una medicazione compressiva sull'area trattata.

Gli effetti collaterali sono rappresentati da piccole ecchimosi ed ematomi per lo più trascurabili.

Rare anche le reazioni allergiche e le alterazioni del colore della pelle. In ogni caso, è consigliabile effettuare le terapie sempre nelle stagioni fredde su pelle non abbronzata.